LUTTO CITTADINO


8 GENNAIO 2019

All’Alba di questa mattina, 8 gennaio, serenamente si è spento Mons. Armando Bortolaso vescovo emerito di Aleppo (Siria) cittadino onorario di Castegnero. Mons. Armando Bortolaso era nato il 17 agosto 1926 a Villaganzerla di Castegnero ed era stato ordinato sacerdote salesiano a Gerusalemme nel 1953. Aveva effettuato il percorso formativo teologico a Tantum in Terra Santa e aveva conseguito la Licenza in Scienze Sociologiche presso l’Università Cattolica di Lovanio (Belgio). Mons. Armando Bortolaso, con la sua esperienza, preparazione e capacità personali aveva instaurato e consolidato profondi e autentici legami con il tessuto socio istituzionale locale ed era stato definito “l’uomo del dialogo”, in un contesto sociale politico culturale molto difficile; I ruoli ricoperti dallo stesso sono stati: responsabile dell’Oratorio della Casa di Betlemme (1953-1956); animatore spirituale nello Studentato teologico di Cremisan (1956-1959); direttore e responsabile della Comunità Salesiana e della Scuola Professionale “Georges Salem” di Aleppo (Siria); animatore spirituale della comunità e dei giovani di quella scuola tecnico-professionale; Superiore della comunità e animatore del Locale Oratorio-Centro Giovanile di Aleppo; Vicario Apostolico di Aleppo e Vescovo dei Latini in Siria dal 1992 nonché Vescovo di Aleppo fino al 2002. Mons Armando Bortolaso, durante i dieci anni di servizio episcopale in Siria, ha sempre cercato di intrattenere rapporti cordiali e amichevoli con le autorità locali, con gli esponenti dell’industria, del commercio e dell’università locali, ricevendo riconoscimenti ufficiali di apprezzamento per l’alta valenza dell’opera svolta di mediazione culturale e sociale. Mons. Armando Bortolaso ha inoltre contribuito: - a realizzare un piccolo Caseificio nel villaggio di Knayé, vicino al fiume Oronte a favore delle popolazioni cristiane nel Nord della Siria, creando posti di lavoro per il sostentamento di 15 famiglie; - a rendere operativo un laboratorio di taglio e cucito nel Midan, Aleppo, della missione delle suore Dorotee di Vicenza, a favore dell’occupazione ed emancipazione femminile (50 addetti); Nel suo lungo e fruttuoso apostolato Mons Armando Bortolaso è stata figura di riferimento per molti Vescovi in Medio Oriente di diversi riti, nonché coordinatore di incontri periodici di approfondimento, tra i quali ha rivestito un’importanza significativa l’incontro svoltosi nel 2008 a Beyrouth al quale hanno esponenti di varie chiese e le massime autorità religiose musulmane del Libano, in favore della pace. Nel marzo 2009 gli è stato conferito il premio “Personaggio dell’Area Berica 2009”, per essere stato il promotore di molteplici “rapporti e dialoghi che influiscono nel cuore della cultura”, un riconoscimento istituito dal Comune di Castegnero con la partecipazione dei Sindaci in rappresentanza dei Comuni del Patto Territoriale Area Berica; Il Comune di Castegnero con delibera di Consiglio n.16 del 31 marzo 2010 ha conferito la cittadinanza onoraria a Mons. Armando Bortolaso per il suo impegno nella vita sociale in Medio Oriente in favore della pace e del dialogo evidenziando che il concetto di cittadinanza onoraria costituisce una manifestazione di riconoscimento e gratitudine da parte della comunità locale nei confronti di una persona con particolari meriti acquisiti in campi culturali, sociali, umanitari. L’Amministrazione Comunale si unisce al dolore dei suoi cari e della grande famiglia Salesiana nel convinto ricordo che l’esempio, l’impegno alla pace e al dialogo di Mons. Armando Bortolaso saranno sempre vivi nella nostra comunità. Amministrazione Comunale